1 ottobre 2014

Ultimo


Senza dubbio il post più difficile da scrivere. Comprendi che quando tiri fuori la penna migliore dal lotto l'occasione è speciale. Come questa.
Facciamola breve: questo è l'ultimo post per il blog. Ma sì, via quelle facce sorprese. La cosa era già nell'aria da un bel po' di tempo. Da un anno e mezzo, a quanto ricordo.
Ricordo ancora quando riuscii a trovare il sottotitolo definitivo, quel «Un blog alla costante ricerca di un sottotitolo», che racchiudeva l'essenza di tutto: la ricerca, appunto. Tramite ogni articolo sono andato in cerca di uno stile, storie che mi appassionassero al punto di raccontarle, versi a cui tenevo particolarmente, canzoni evocative, fotografie che mi colpissero, citazioni e libri che hanno lasciato il segno – senza contare poi le mie opinioni su vari fatti, storici e non. Tramite il blog, poi, mi sono fatto conoscere e ho conosciuto, ho intrattenuto dialoghi costruttivi e non, avviato progetti esterni più o meno buoni, vinto qualche concorso. Ci sono state soddisfazioni e delusioni, vittorie e sconfitte. Ma ormai si parla del passato.
Non ne sto sminuendo l'importanza, sia chiaro. Questo spazio, come già detto, ha formato un mio stile, maturato opinioni. Tuttavia, credo abbia fatto il suo tempo. Per questo credo sia giunto il momento di riporre tutto su uno scaffale, con la speranza, tra quale tempo, di rileggere il frutto di questi anni di lavoro su me stesso. Purtroppo, quando sopraggiunge la noia, vuol dire che è ora di cambiare.
Dico addio a questo blog, quindi, sperando che, oltre a me, sia stato utile anche a voi che mi avete accompagnato. Non ho la presunzione di avervi insegnato qualcosa, ma il solo avervi strappato un sorriso, una lacrima, la scintilla per approfondire un dato argomento, mi basta.
Detto questo, è stato un piacere signore e signori.

Dopo questo addio, sinceramente, un po' troppo strappalacrime, torniamo a noi.
Sto aprendo un nuovo spazio, che se dovesse andare come dico io, sarà davvero interessante.
Per ora posso solo dirvi che si chiamerà Intimate Punctum e che sarà su piattaforma Wordpress (eh, sì: io e il duende traslochiamo). Ci sarà più integrazione tramite i social e la vostra partecipazione, le vostre impressioni, ricopriranno un ruolo essenziale per il progetto.

Cosa dire: il primo post di Intimate Punctum verrà pubblicato mercoledì 8 ottobre, e il progetto (lo trovate qui) verrà anch'esso reso pubblico in tale data.
Per ora, segnato la data sul calendario e ricordate l'hashtag #ipunctum.

Ci vediamo su Wordpress!


E.

2 commenti:

  1. blogger sta perdendo pezzi. Eh si, sono sempre i migliori che se ne vanno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo Blogger sta rimanendo un po' indietro rispetto ad altre piattaforme.
      Oddio, non penso di essere tra i migliori. :)
      Grazie mille per il commento. A presto, eventualmente, su Intimate Punctum!

      E.

      Elimina

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.