12 maggio 2013

Newton Compton e i suoi libri a 0,99 €.
Altri 12 volumi!


Chi di voi non sa ormai della collana Live promossa dalla Newton Compton Editori? O, come li chiamo io, i libri a 0,99?
Spero in pochi, altrimenti dovete andare a rileggervi il mio precedente articolo sull'argomento.

Bene, è notizia di questi giorni che altri 12 volumi (tra classici e inediti) andranno a rimpinguare la collana tanto amata da chi, come me, non può permettersi sempre di spendere dai 15 ai 30 euro per un libro.
La selezione di titoli è molto buona anche questa volta, ma vi lascio pure all'elenco delle "nuove" uscite:
  1. Luigi Pirandello, Uno, nessuno, centomila
  2. Johann Wolfgang Goethe, I dolori del giovane Werther
  3. Arthur Conan Doyle, Sherlock Holmes, uno studio in rosso
  4. Massimo Lugli, La lama del rasoio (inedito)
  5. Oscar Wilde, Aforismi
  6. Virginia Woolf, Una stanza tutta per sé
  7. Lao Tzu, Il libro del tao
  8. Kahlil Gibran, Il Profeta
  9. Franz Kafka, La metamorfosi
  10. Louis Robert Stevenson, Lo strano caso del dr. Jekyll e mr. Hyde
  11. Michail A. Bulgakov, Cuore di cane
  12. Howard P. Lovecraft, La casa stregata

Il prezzo di questi nuovi volumi sarà sempre di 0,99 euro.
Se non ne approfittate, con voi non gioco più.


E.

2 commenti:

  1. Va beh, ci riprovo, perché non so che fine abbia fatto il saluto che ho cercato di mandarti attraverso un tuo vecchio post, nel quale sono inciampata per caso (mi pare ovvio).
    Grazie per aver citato la mia frase su quelli che pensano che ormai l'indice lo fa il computer: era senza dubbio la più brillante dell'intera dispensa, oltre a corrispondere alla pura e semplice verità.
    Come te la cavi? Di certo non fai l'editor, né il correttore di bozze, dato lo stato di miseria (economica e culturale) che affligge oggi l'editoria; anche il corso di editing è stato soppresso (causa la suddetta miseria - solo economica), così che ci saranno laureati in Lingue per l'editoria che sapranno tutto di Gutenberg ma non sapranno dove e come mettere le mani in un testo o in una biblio (a proposito, non una cronologia ordinata cronologicamente, come scrivi in un post, ma una BIBLIOGRAFIA ordinata cronologicamente; ma si sa, nel dormiveglia...).
    Vedo che scrivi, e non male, proprio per niente.
    Non mi resta che farti i miei auguri, nella speranza che tu riesca a realizzare le cose che ti stanno a cuore, o almeno alcune, o almeno una...
    Un saluto.
    Anna Zangarini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che sorpresa! Davvero non mi sarei mai aspettato di leggere un suo commento sul blog.
      Eh no, non lavoro (sob) nel settore editoriale, anche perché ho deciso di concentrarmi sul raggiungimento della laurea concentrando su di esso tutti i miei sforzi; però devo dire che lavorare nel settore sarebbe uno dei miei sogni.
      La ringrazio per il corso di editing in quanto mi ha fatto aprire gli occhi su una realtà che prima di allora (sono già passati 2 anni e mezzo) immaginavo appena. Devo inoltre dire che l'aver appreso della chiusura sia del corso di editing che di quello concernente InDesign mi ha un po' turbato. Tanta teoria e zero pratica, come afferma Lei.
      La ringrazio anche per il suo parere nei riguardi della mia scrittura; li considero una marcia in più per continuare con questa passione che da anni non la smette di tormentarmi (in senso buono).
      Un saluto,

      E.

      (Ho appena riletto il vecchio post e mi sono accorto dell'errore riguardo alla cronologia... ops!)

      Elimina

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.