28 marzo 2013

Abecedarium Nordmannicum.
A scuola di rune nell'VIII sec.


Un documento che ci rimanda alle filastrocche che cantavamo da bambini per imparare l'alfabeto, e di cui alcuni precedenti sono stati attestati anche per quanto riguarda gli alfabeti greco, romano, etrusco e venetico.
Quello che vi propongo oggi è l'Abecedarium nordmannicum, testo risalente all'VIII sec. d.C. e facente parte di una miscellanea di contenuto prevalentemente grammaticale. La sua funzione era quella di favorire l'apprendimento delle rune, nella fattispecie la serie da 16 glifi in uso in Scandinavia.
Questo testo è importante perché ci mostra che:
  1. la cultura nordica/germanica non era solo oralità;
  2. si aveva un ordine preciso per le varie rune e si voleva fare in modo di preservarlo, un po' come nel nostro alfabeto (anche se sono varie le testimonianze riportanti ordini diversi);
  3. la scrittura era molto importante, tanto da fornirci questi esempi di apprendimento alfabetico.

Detto questo, a voi il testo:
«feu forman | ur after | thuris thritten <stabu> |
os ist themo <oboro> | rat endi <os uuritan>
chaon thanne <cliuot> hagal naut habet || is
ar endi sol tiu brica endi man <midi> |
laga the leohto yr al bihabet

Feu per primo, quindi Ur, Thuris è il terzo
carattere; Os lo segue; si scrive infine Rat.
Quindi c'è Chaon; Hagal precede Naut. Is, Ar e
ancora Sol. Tiu, Brica e Man con questi. Laguè il luminoso, Yr tutto conclude.»1

Dopo aver letto questo post, il primo che si azzarda a pensare ancora ai germanici come a un popolo di buzzurri ignoranti con la clava e gli elmi cornuti, si becca un calcio dove dico io.
Sperando di aver stuzzicato il vostro interesse,


E.

1. Marcello Meli, Alamannia Runica. Rune e cultura nell'Alto Medioevo, Libreria Universitaria Editrice, Verona, 1988, p. 37

Nessun commento:

Posta un commento

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.