11 febbraio 2013

Come fare per annullare il proprio voto alle elezioni
(Leggere con attenzione l'aggiornamento)


Ciao a tutti. Non so voi, ma per le elezioni politiche di quest'anno ho deciso di annullare il mio voto.
Non fate però l'errore di puntarmi il dito contro. Annullare il proprio voto non vuol dire non votare, cosa decisamente sbagliata, ma esprimere il proprio sdegno per la situazione politica del momento. Io la vedo così: è come un voto, ma di protesta.
Non sapendo come fare per essere sicuro, una volta al seggio, di annullare il mio voto, ho cercato su internet qualche informazione. È venuto fuori qualcosa di interessante, che vorrei condividere con voi.



AGGIORNAMENTO!
Sembra che il metodo riportato di seguito sia una bufala bella e buona.
In caso vogliate annullare la scheda, sembra che l'unico metodo certo sia quello di renderla nulla al momento del voto.
Mi spiace per l'inconveniente.



Procedura per annullare il voto:
  1. presentarsi al seggio con documenti e tessera elettorale; 
  2. esercitare il diritto di rifiutare la scheda (dopo vidimata), dicendo: "Rifiuto la scheda per protesta, e chiedo che sia verbalizzato!"; 
  3. pretendere che venga verbalizzato il rifiuto della scheda; 
  4. esercitare il proprio diritto di aggiungere, in calce al verbale, un commento che giustifichi il rifiuto (per esempio (ma ognuno decida il suo motivo): "Nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta").

Se il presidente del seggio, o chi per lui, dovesse tirare in ballo leggi inesistenti o problemi di varia natura, voi citategli il Testo Unico delle Leggi Elettorali D.P.R. 30 marzo 1957, n 361 che all'art. 104 dice:
«1. Chiunque concorre all'ammissione al voto di chi non ne ha il diritto o alla esclusione di chi lo ha o concorre a permettere a un elettore non fisicamente impedito di farsi assistere da altri nella votazione e il medico che a tale scopo abbia rilasciato un certificato non conforme al vero, sono puniti con la reclusione da sei mesi a due anni e con la multa sino a lire 2.000.000. Se il reato è commesso da coloro che appartengono all'Ufficio elettorale, i colpevoli sono puniti con la reclusione fino a tre anni e con la multa fino a lire 4.000.000.»
«5. Il segretario dell'Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o di allegarvi proteste o reclami di elettori è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa sino a lire 4.000.000.» 

Il testo della legge l'ho preso dal sito internet della Camera. Se volete leggerlo per intero, cliccate qui.
Comunque, andate a votare, che non farlo vuol dire fregarsene di un diritto molto importante; dopo che sono passati secoli e secoli per vedercelo effettivamente riconosciuto.

Augurandomi che abbiate trovato utile l'articolo, vi saluto.
A presto!


E.

3 commenti:

  1. Molto utile! Grazie Emanuele! ciao Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, peccato che probabilmente sia una bufala.
      Speriamo :)

      E.

      Elimina
  2. credo che l'unico modo per annullare la scheda sia quello di farci sopra una bella x grandecome tutta la scheda. Grazia

    RispondiElimina

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.