21 ottobre 2012

GIUNTI a questo PUNTO...
gift card!

Ovvero, quando le gift card di qualsiasi libreria si dimostrano essere regali vincenti.



Ieri mattina ho finalmente trovato il tempo per spendere uno dei regali ricevuti per il mio compleanno (1 ottobre): una splendida, fantastica, absolutely cool gift card dal valore di 100 euro da spendere in qualsiasi libreria Giunti al Punto.
Le previsioni più ottimiste mi vedevano impegnato nell'intera mattinata cercando libri, criticando le loro disposizioni e facendo ammattire i commessi. Gli allibratori più spietati avevano assegnato quote altissime a un mio coinvolgimento di ventiquattr'ore in quella che si presupponeva essere un impresa disperata; avere 100 euro da spendere in libreria non fa mai bene.
Non è andata così, infatti in un'ora me la sono cavata alla grande. Esatto, ho fatto il bravo premunendomi nei giorni prima di una lista dei libri che avrei preso (che alla fine è stata rispettata solo per metà).

Bon, poche ciance. Ecco qui la lista degli eletti:
  • Jack Kerouac, I sotterranei;
  • Charles Bukowski, Post office;
  • Charles Bukowski, Donne;
  • John Fante, Chiedi alla polvere;
  • Chuck Palahniuk, Fight Club;
  • Murakami Haruki, Norwegian wood (Tokyo Blues); (consigliato dalla carissima Veronica)
  • Stefano Benni, Bar sport;
  • José Saramago, Caino;
  • Guy de Maupassant, Bel-Ami;
  • Dan Brown, Le verità del ghiaccio;
  • Alessandro Baricco, Tre volte all'alba.

E questi 11 nuovi amici vanno ad aggiungersi ad altri due libri regalatimi in occasione delle celebrazioni per il mio quarto di secolo:
  • Ken Follett, L'inverno del mondo; (ringraziando i suoceri)
  • Chuck Palahniuk, Dannazione; (abbracci e baci a Alice e Veronica)

Madonna!
Man mano che vedo 'sto paccone di libri sulla mia scrivania, penso solo a una cosa: l'ebook che sto leggendo sarà l'ultimo per un po'.
Si torna allegramente al cartaceo! Urrà!


E.


Mille baci, abbracci, grattatine, palpate e uccellate ai butei di Povegliano e a tutti i partecipanti alla festa (senza dimenticarsi di Luca, Barbara, Luca, Martina e Claudio). Vi voglio un mondo di bene :) 

8 commenti:

  1. wow..un bellissimo assortimento, un po' ti invidio ahahahha :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh :-) un po' mi invidio anch'io ^^

      E.

      Elimina
  2. Fantastico, sempre ben contenta di consigliarti! Vedrai che Murakami non ti delude :)
    La verità del ghiaccio è il libro di Dan Brown che mi è piaciuto di più.
    E quello di Baricco che ti sei scelto io non l'ho ancora letto, non so, ho qualche dubbio... ma fammi sapere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E per me è sempre un piacere farmi consigliare da te, e quando capita anche consigliare :-)
      Da quello che ho capito, quello di Baricco è collegato in qualche modo a mr gwyn. Comunque vedremo :-)
      E grazie ancora sia a te che a Alice. Dobbiamo organizzare una cena!

      E.

      Elimina
    2. Già, quello lo sapevo, e ti avrei consigliato piuttosto Mr Gwyn, prima. Ma è davvero lo stesso.
      Al momento è a Monaco :(

      Elimina
    3. Quello non l'ho preso perché non era scontato, ma l'ho guardato per bene :-)
      Però sarebbe bello trovarsi comunque :-) magari poi la chiamiamo su skype.

      E.

      Elimina
  3. Che bel regalo! Adesso sai cosa fare per un po' :D Ho comprato così tanti libri tutti insieme solo quando andavo al liceo all'inizio dell'anno e non era certo per piacere...

    RispondiElimina
  4. Non parlarmi di quegli acquisti, va'. E ogni anno aumentavano sempre più.

    E.

    RispondiElimina

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.