24 ottobre 2012

Casa ideale


Datemi una casa del genere, una macchina da scrivere e una buona scorta di carta, tè alla vaniglia, whiskey/bourbon e Guinness.
Se riuscirò mai a ottenere tutto questo, potrò dirmi veramente felice.

«Era una casa grande, ma era una residenza estiva, e Tashmore Glen era una cittadina estiva. C'erano una ventina di villette sulla strada che costeggiava la baia settentrionale del lago e in luglio o agosto sarebbero state quasi tutte abitate... ma non era né luglio né agosto. Era la fine di ottobre. Un colpo d'arma da fuoco si sarebbe probabilmente disperso nell'aria senza che nessuno lo udisse. E, nel caso qualcuno lo avesse sentito, avrebbe semplicemente concluso che avevano tirato a una quaglia o a un fagiano: era stagione di caccia.»1
«Essere chiusi in casa con un bel caminetto acceso mentre fuori nevica è una delle cose migliori che la vita possa offrire.
Così almeno la pensava Dave, mentre buttava un altro ceppo sul fuoco. Il calore prodotto dalle fiamme gli scottava il viso, ma lui non se ne curò, rimanendo così ad ammirare il fuoco che aveva appena ravvivato. Uno spettacolo magnifico.
La prospettiva di sedersi alla propria scrivania per cominciare il suo nuovo libro era deliziosa, quasi paradisiaca e, come se non bastasse, vi erano tutte le condizioni ottimali per una buona scrittura: pace, caldo e neve. Mancava solo una buona sigaretta.»2


E.


1. Stephen King, Finestra Segreta, Giardino Segreto (in Quattro dopo Mezzanotte, volume I), Sperling & Kupfer Editori, Milano, 2006, p. 283.
2. Emanuele Secco, Untitled (a.k.a. Barracuda), racconto incompleto, incipit.

10 commenti:

  1. sto sbavando sulla tastiera.... ahahahahahah abbiamo gli stessi gusti caro mio!!!! :) spettacolare l'incipit... ero già presa e ci sono rimasta male quando è finito! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' dai, contando che risale a quattro anni e mezzo fa non è male :)

      E.

      Elimina
  2. Ottimo incipit, mi sembra di essere li con Dave!

    L'immagine della casa che hai postato, fantastica :)
    Anche se, almeno io , non la eleggerei a mia dimora abituale, piuttosto la vedrei come un rifugio temporaneo quando mi va di scappare dal contesto quotidiano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, per quanto riguarda l'incipit. :)
      Per ciò che concerne la casa, be', mai dire mai!

      E.

      Elimina
  3. Fantastica casetta... aggiungerei una mezza dozzina di coccodrilli da guardia a protezione del laghetto... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E un paio di mine per corredare il ponticello già che ci siamo ;)

      E.

      Elimina
  4. Bellina, si può mettere il ponte levatoio? :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da abbassare, tassativamente, solo per l'Uomo Guinness ;)

      E.

      Elimina
  5. ehm... non per spammeggiare, ma come potrei non dire a un aspirante collega che è finalmente uscito il mio secondo, meraviglioso Romanzo? :-))))

    RispondiElimina

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.