20 maggio 2012

Pensieri e novità al termine di un triennio di lezioni


Una piccola svolta nella routine nella quale sono coinvolto. Anzi, due piccole svolte. Per quanto riguarda la prima ci ho messo due giorni per venirne a capo, rendendomi poi conto della sua veridicità.

Primo, sono ufficialmente finite le lezioni del triennio.
Già.
È un po' strano pensare che dal prossimo semestre non dovrò più preoccuparmi di rispettare degli orari, di andare ogni giorno fino a Verona perché obbligato dalle lezioni e tornare a casa a orari improponibili. Sarò una sorta di freelance universitario, gestendomi in tutto e per tutto quello che rimarrà da fare prima della laurea (sperando che sia veramente così).
Ora scrivo così, ma vi giuro che venerdì, dopo aver terminato l'ultima lezione, mi sentivo un po' strano. Ero felice e triste allo stesso momento. Dopo tre anni questo è un bel colpo.
Come niente mi tornarono alla mente i ricordi dei miei primi giorni nella facoltà di lingue, di quando ho conosciuto quei fantastici ragazzi che avrebbero poi formato la "compagnia universitaria" (che dopo tre anni è ancora ben salda). Ricordi riguardanti le ore passate al bar, studiando e cazzeggiando alla grande, scambiandosi opinioni, ripassando per gli esami e cercando di tranquillizzarci a vicenda nei giorni fatidici. Proprio un bel gruppo, e spero vivamente che l'amicizia consolidatasi durante quest'avventura universitaria duri negli anni a venire (un po' come succede con certi compagni di naja).
In seguito ho ripensato molto ai dubbi e alle incertezze di cui ero vittima durante il primo semestre del primo anno, a come poi sono riuscito a lasciarmeli alle spalle studiando e dandomi da fare; senza contare del supporto dei miei amici.
Tre anni fantastici, anche se molto faticosi. A dire la verità non quanti anni di vita ho perso preoccupandomi per gli esami.
Ora verrà la parte più dura: gli ultimi esami prima della laurea. So già che sarà un periodo intenso fino allo sfinimento, ma va bene così. È una mia scelta e voglio portarla avanti fino alla fine.

Ok, passiamo pure alla seconda novità: sono stato ammesso al tirocinio di Prestampa ed e-book. Per farla breve: il corso consisterà in prove pratiche su tutti i processi di creazione del layout, impaginazione e bla bla bla che avvengono prima della stampa di un libro (o della creazione dell'e-book vero e proprio).
Dico solo che venerdì ho fatto i salti di gioia quando l'ho scoperto. Sono felicissimo, un altro passo utile per quanto riguarda la mia formazione per quello che potrebbe diventare un futuro impiego (incrociamo le dita a dovere). Senza tralasciare il fatto che è anche per quello che ho comprato il caro Dorian.

Bene, per ora non ho altre novità universitarie.
Ci sentiamo presto!


E.

6 commenti:

  1. E' normale un po' di nostalgia, però per un'esperienza finita, ne arriva una nuova. E tra l'altro complimenti per il tirocinio :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, grazie :)
      Non vedo l'ora di cominciare!

      E.

      Elimina
  2. Anche io sto per finire le lezioni... tre corsi si sono già conclusi e tra pochi giorni pure il quarto volgerà al termine. E poi gli ultimi esami e la corsa verso la meta tanto ambita, la coronazione di tutti i sacrifici. Purtroppo non sono stata fortunata come te per via di amici... siete davvero una compagnia bellissima e vi ho sempre un po' invidiato! nel mio cammino ho incontrato per mia sfortuna tanti approfittatori... :( anzi devo dire che il primo anno ho sofferto da morire... ero convinta di aver trovato delle amiche vere, delle quali potersi fidare... invece mi usavano solo per ottenere voti alti agli esami usandomi come una pezza... Per questo mi sono sempre sentita sola nonostante l'incontro con altre persone... Però meglio soli che male accompagnati dai... Ogni tanto sarebbe stato bello poter studiare con qualcuno... Ok adesso la smetto perché non voglio fare la vittima! XD Comunque voi siete splendidi e sono felice per tutti i traguardi che riuscite a varcare insieme... :) Molto interessante quel tirocinio!!! ^^ baciiiii!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace tantissimo per te. Per quanto riguarda le amicizie sbocciate in università infatti mi sento molto fortunato vedendo anche la feccia che gira.
      Dai, dai, dai! Ci siamo quasi! :)

      E.

      Elimina
  3. È vero, finire le lezioni è una tappa strana: ricordo che anche io ero un po' giù. Però già sapevo che avrei fatto la specialistica, quindi ho rimandato di due anni la tristezza... E poi, al termine dlla specialistica, finiti gli esami, ho capito che stavo definitivamente tra il mondo adulto e il mondo universitario - e quest'ultimo è, sì, una parentesi faticosa, ma forse la migliore della vita, passata tutta a fare ciò che realmente piace, sospinti dai sogni più intimi. È bellissimo il tirocinio che frequenterai, uno strumento indispensabile... Sono passati pochi anni dalla mia laurea, ma quando ero all'università si cominciava a parlare di ebook sottovoce, come se fossero l'oggetto di culto di una nuova organizzazione segreta! In bocca la lupo, quindi :)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. EH, il fatto è che io non so ancora se fare la specialistica o no, perché vorrei cominciare a lavorare.

      E.

      Elimina

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.