16 ottobre 2011

15 ottobre 2011, Roma: i Black Bloc trasformano una protesta pacifica in guerriglia

romamanifest15ottobre

Voglio solo esprimere solidarietà verso i 200.000 manifestanti pacifici che si sono visti rovinare la loro giusta e pacifica protesta da 500 maledetti porci.
Non facciamo l’errore di fare di tutta l’erba un fascio.
Dobbiamo tener presente che la manifestazione a Roma tenutasi ieri, secondo gli intenti degli organizzatori e dei partecipanti, consisteva in una marcia pacifica, come è successo in decine di altre città. Voi siete il vero cambiamento, la vera speranza per la nostra gente. Non fatevi avvilire da governi putrescenti che pur di farsi belli davanti alle televisioni da loro monopolizzate, senza contare l’opinione pubblica, sguinzagliano i loro mastini vestiti di nero per farvi passare dalla parte del torto.

Un vaffanculo a tutti coloro che hanno insabbiato la realtà dei fatti.
Un vaffanculo a tutti coloro che pur non conoscendo la realtà dei fatti danno aria a quel buco di culo che hanno al posto della bocca.
Un vaffanculo a tutti coloro che si ostinano a mantenere in vita la strategia della tensione.
Un vaffanculo a tutti coloro che vengono pagati per bruciare macchine, negozi e palazzi.

Certe cose non le accetto, proprio per la loro evidenza.
Della giornata di ieri, tra infamie e insabbiamenti, sono sicuro che rimarrà impresso nella coscienza comune l'episodio ritratto nella foto qui sotto.

romamanifest15ottobrefiore

(nella foto: uno dei manifestanti pacifici sale su una camionetta dei carabinieri agitando dei fiori e invocando la pace)

 

E.

15 commenti:

  1. Assolutamente d'accordo con tutto ciò che hai detto! La protesta di ieri era un'iniziativa importante, di cui si sentiva proprio il bisogno. Quello che è successo non so se mi ha più avvilita o fatta incazzare...

    RispondiElimina
  2. Mi associo anche io con un VAFFANCULO

    RispondiElimina
  3. Io credo che dietro ci sia il solito metodo Cossiga, ormai divenuto famigerato.

    Possibile che 10 mila poliziotti in tenuta antisommossa non siano riusciti a fermare 500 mentecatti? In sei ore?

    RispondiElimina
  4. http://imotividiunuomo.splinder.com/post/25667983 molto molto ingenuo.

    RispondiElimina
  5. @Marla.Singer: un po' tutti e due direi...

    E.

    RispondiElimina
  6. @PalleQuadre: è quello che mi chiedo anch'io

    E.

    RispondiElimina
  7. @alpexex: a chi ti riferisci con ingenuo?

    E.

    RispondiElimina
  8. @alpexex: be' grazie. E perché se posso chiederlo?

    E.

    RispondiElimina
  9. E invece... l'unica immagine che rimarrà impressa, purtroppo, è questa: http://notizie.tiscali.it/media/11/10/lancio-estintore.jpg_415368877.jpg

    Gli unici che ci rimettono sono, come al solito, i manifestanti pacifici (ma anche i poliziotti che fanno il proprio dovere).

    RispondiElimina
  10. pensa che continuo a leggere (anche nel mio blog) chi giustifica quei violenti. Io non lo so cosa cazzo ci resta per sperare di cambiare la mentalità delle persone

    RispondiElimina
  11. @Inneres Auge: non lo so nemmeno io...

    E.

    RispondiElimina
  12. Vi invito a leggere l'ultimo post pubblicato sul blog www.dirittoedemocrazia.wordpress.com

    A riguardo dei black bloc

    Lo scorso 15 ottobre si sono svolte manifestazioni dei cosiddetti “indignati” in 195 città di tutto il mondo: dall’Australia e dalla Nuova Zelanda, passando per l’estremo e il medio Oriente, fino all’Europa e agli Stati Uniti d’America.

    Solo a Roma la manifestazione è degenerata in gravi disordini, devastazioni e violenti scontri con le forze dell’ordine; in nessun’altra città.

    Solo a Roma pochi violenti organizzati sono riusciti ad avere il sopravvento sui molti, moltissimi, cittadini che esprimevano pacificamente le loro idee.

    La domanda allora sorge spontanea: i black bloc sono attirati naturalmente dall’Italia, perché sanno di poter profittare di un clima politico molto confuso, di un governo debole e senza alcuna autorità, della scarsa prevenzione e della discutibile preparazione delle forze di polizia ?

    Oppure, c’è dell’altro, magari poi neanche tanto velato ?

    I più cinici, che per giunta sono anche forniti di memoria lunga, ricordano bene che la storia d’Italia è costellata di periodi drammatici, caratterizzati da momenti di forte tensione sociale.

    Appunto, la “strategia della tensione”, le “stragi di Stato”, con la connivenza, o peggio, di iniziativa dei servizi segreti deviati, la “caccia alle streghe”, prontamente individuate nei “rossi” e negli anarchici. Tanti episodi oscuri, non completamente chiariti in tutte le loro possibili implicazioni, ma che avevano, anche, l’obbiettivo di preparare il terreno e di predisporre le condizioni per favorire i tentativi di svolte autoritarie di stampo fascista.

    Anche questa volta, la prima vittima, diretta, delle azioni dei black bloc è la democrazia.

    I cittadini che intendono proporre legittimamente le loro opinioni, manifestare pacificamente nei luoghi pubblici e che, giustamente, pretendono di essere anche protetti nell’esplicazione dei diritti di democrazia, con palesi strumentalizzazioni e grande mala fede, vengono accomunati ai violenti e agli abbietti motivi di questi ultimi; non sono autorizzati i cortei delle organizzazioni sindacali, nemmeno quelli previsti in occasione dell’esercizio del diritto di sciopero da parte dei lavoratori, garantito e tutelato dalla legge.

    Addirittura, con scarso senso della legalità costituzionale, il Ministro dell’interno ha proposto di condizionare l’organizzazione di pubbliche manifestazioni e pacifici cortei di piazza alla possibilità di offrire solide garanzie patrimoniali per gli eventuali danni che si dovessero verificare !!

    C’è da riflettere, e molto: cui prodest ?

    RispondiElimina

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.