26 agosto 2011

La troppa umanità vale la scomunica

sobrinho

Certe volte, parlando dei nostri (a livello globale) illustrissimi uomini di chiesa (cristiani, musulmani, buddisti che siano) passo sopra a certi avvenimenti proprio perché non voglio passare giorni e giorni a rodermi il fegato. Non è certo questo il caso.
No, oggi non vi parlerò di Pontifex. Tranquilli.
Proprio ieri mi è giunta la notizia che alcuni medici brasiliani, si parla del 2009, siano stati scomunicati per aver fatto abortire una bambina di 9 anni rimasta incinta dopo l’ennesima violenza domestica subita a causa del padre.
La prima frase che ho pronunciato tra me e me è stata una cosa tipo: -Eh?! Cosa?! Come?!-. Certo sono abituato alle sparate medievalistiche ed estremiste di molti di questi curiosi personaggi con la tonaca, ma questa mi sembrava un po’ troppo.
Decisi così di approfondire la lettura della notizia.
Le spiegazioni che ci arrivano dal Vaticano, a proposito del caso sono semplici: «È una tragedia grandissima, specialmente per quella povera bambina, ma la pena della scomunica andava sanzionata perché lo prevede espressamente il Codice di Diritto Canonico di fronte ad un palese caso di aborto procurato». Della serie “Ecco Ponzio Pilato avvicinarsi alla fontanella… ed ecco che se ne lava le mani! Applausi dalla folla festante”.
L’arcivescovo brasiliano Sobrinho, come da prassi, ci sventola davanti i soliti dogmi ammuffiti e, rispondendo a coloro i quali si appellano alla non punibilità dello stupro secondo la legge brasiliana quando intercorrono tragedie di questo tipo, ci spiega che la legge umana sarà sempre al di sotto di quella divina.
La legge divina?! Se va be’… come se anche quella non fosse stata scritta dagli uomini.

Quindi, fatemi capire bene. Secondo voi beceri santoni cattolicani, quella bambina avrebbe dovuto correre il rischio di partorire il figlio di suo padre? Avreste veramente il coraggio di condannare un essere umano ad una tale pena? Avete per un momento pensato a quello che la bambina avrebbe provato, come se non fossero bastate le violenze subite?
È umanità questa? Penso proprio di no.
È proprio vero: voi vertici ecclesiastici siete così tronfi e pompati di immunità spirituale che vi sentite in diritto di sventolare ai quattro venti ogni stronzata che vi passa per quella vostra testa irta di vermi. La vostra bocca è così abituata a riportare le baggianate che pensate che ormai non riuscite più a distinguere un peto dalla vostra vera voce.
Siete così abituati a viaggiare lassù nel cielo con i pensieri che non sapete rapportarvi con la vita reale, ovviamente senza riuscire a capire i problemi che da sempre la caratterizzano.
Mi fate schifo, e non mi capita spesso di dirlo.

Per i medici brasiliani: tranquilli, fede non vuol dire inchinarsi e baciare i piedi a questi pezzi di merda. Loro pensano solo ad ingrassarsi il culo con le vostre offerte e fregandosene dei vostri reali bisogni umani.
La scomunica non vuol dire niente, non andrete all'inferno perché lo dicono loro. E di certo non vi serve un pezzo di carta per credere in un mondo migliore (anche per quanto riguarda la vita reale). Continuate pure a credere in ciò che volete: la fede non ha regole. È solo convinzione della loro istituzione a delinquere, chiamata universalmente “religione”, che il bisogno umano di divinità vada dogmizzato e regolamentato riducendolo ad un apparato burocratico qualsiasi.

Che dite… mi basta per la scomunica? Ne sarei onorato che se ne occupasse di persona l’arcivescovo Sobrinho.

 

E.

18 commenti:

  1. Ci fu un caso simile l'anno scorso o due anni fa, sempre in Brasile. O magari è lo stesso. Se inserisci nel post il link all'articolo da cui hai preso spunto posso controllare.

    Penso che non sia mai facile prendere delle decisioni in campo morale, ma concordo con te: l'adesione rigida alla norma giuridica e alle "leggi" porta a perdere di vista il motivo per cui le leggi sono state scritte, e cioè far vivere meglio le persone e la società intera.

    PS. Nel caso in cui ti scomunichino, comunque, fingerò di non conoscerti... :)

    RispondiElimina
  2. @Psicologia x Tutti: sì... il caso è quello di un paio di anni fa, infatti ho appena corretto l'articolo.
    Non preoccuparti per la scomunica: dirò che l'ispirazione mi è venuta da te XD

    E.

    RispondiElimina
  3. Ok, mi fingerò incapace di intendere e di volere (a qualcosa servirà essere uno psicologo, no?).
    O più semplicemente dirò che l'ha scritto uno dei collaboratori di Pxt.

    RispondiElimina
  4. Guarda Secco, concordo esattamente con quello che dici... se ne sentono sempre di peggio e c'è da mettersi le mani nei capelli... e poi si lamentano che i credenti sono sempre di meno! e ti credo caspita, se proprio quelli che dovrebbero dare l'esempio ci "stupiscono" con certe cagate non c'è da meravigliarsi! Ceska_p

    RispondiElimina
  5. l'idiozia di questi burocrati incartapecoriti è la vera bestemmia, poiché essi dicono chiaramente al mondo di credere in un Dio idiota e burocrate (e incartapecorito)... ma perché farci il sangue cattivo, visto che la Scomunica è in realtà un'Altissima Onorificenza?

    RispondiElimina
  6. @Psicologia x Tutti: ahahahahahahahahah XD

    E.

    RispondiElimina
  7. Zio_Scriba: è anche vero quello che dici, però certe cose fanno veramente incazzare... soprattutto da coloro che dovrebbero professare una fede basata su "amore", "perdono" e "comprensione" (visto che, in fin dei conti, è questo il messaggio che traspare dai vangeli).

    E.

    RispondiElimina
  8. Infatti, il vero problema, credo, non e' farsi il sangue marcio per questa sorta di santoni mascherati, ma svelare il piu' possibile al popolino credulone l'ignominia e la fallacia dei loro presunti dogmi.

    RispondiElimina
  9. Io sono contro l'aborto, ma in questo caso...è necessario per proteggere la bambina.

    RispondiElimina
  10. @Gianna: e rispetto la tua opinione. Per tutte le cose la si può pensare come si vuole, ma ci sono casi in cui bisogna arrendersi alla realtà dei fatti nudi e crudi.

    E.

    RispondiElimina
  11. Hai dato voce al mio pensiero.
    Io sono atea e sono strafelice del fatto che i miei genitori abbiano lasciato a me la scelta del battesimo!!

    RispondiElimina
  12. @Ali: posso solo dire che i tuoi genitori hanno fatto una buona scelta :-)

    E.

    RispondiElimina
  13. mi son messa (laicamente) ora nel blog tuo.. ma il tema merita la giusta attenzione e data l'ora ho concluso che torno dopo a pancia sazia ..

    RispondiElimina
  14. @chaillrun: sarà... ma non vedo un tuo commento da "pancia sazia" ^^

    E.

    RispondiElimina
  15. ...eccomi.
    tocchi un tema spinoso: al di là della fede che ciascuno di noi professa o non professa, resta assodato dal mio punto di vista che la il Vaticano e la Chiesa Cattolica in generale è ad un livello spazio-temporale .. indefinito! non uso altri termici, oggi son stata fin troppo eretica da me e ho fatto schizzare non poco chi m'ha letto.. ma sto uscendo dal seminato, sorry!

    in pratica, alla povera bimba di 9 anni!! nessuna parola di comprensione, da parte dei pretoni, magari l'hanno accusata di istigazione ..?? dito puntato ai medici che le hanno "soccorso la vita sua" dandole un'ulteriore chance!

    poi, onestà x onestà: mi tange poco della scomunica ai medici, perché penso che a loro sia importato fare ciò che è meglio per la bimba; son sinceramente preoccupata per i giorni che avrà davanti lei, fanciulla straziata e violata.
    che dicono i preti a riguardo? ... uhmmm basta non farmi parlare più, sto un cis agitatella.

    RispondiElimina
  16. @chaillrun: guarda... se la bambina fosse stata accusata di istigazione non mi avrebbe stupito più di tanto. Questi sono maestri nel salvarsi le proprie sacre chiappone.

    E.

    RispondiElimina

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.