5 aprile 2011

Muore Scott Columbus: ex batterista dei Manowar

scott_columbus_rip

Vorrei fare una dedica veloce veloce a Scott Columbus, ex batterista della band Heavy Metal Manowar, morto ieri all’età di 54 anni.
Prima che il popolo metallaro, abbastanza bastardello quando si parla di Manowar (sì va be’ anch’io li prendo un po’ per il culo) mi scortichi vivo virtualmente, fatemi dire che sono pienamente consapevole che non sfoggiava tutta sta gran tecnica come musicista, ma che di certo ha contribuito alla storia di un genere musicale. Di questo mi pare che si possa essere tutti d’accordo.
E con questo voglio dare il mio ultimo addio ad un altro grande del metal con cui ho scoperto una musica che, come poche, riesce a emozionarmi e colpirmi profondamente.

Farewell, brother!
See you in Valhalla…

 

E.

11 commenti:

  1. Concordo, non era un musicista grandioso, tecnicamente parlando, ma ci metteva feeling e passione, ed era comunque una colonna ritmica importante per i Manowar. Addio ad un altro musicista nella scena metal.. Da qualche anno a questa parte è un delirio.. :(

    Hail to the Kings!

    Fil.

    RispondiElimina
  2. @Fil: infatti la passione è quella che molte volte ci fa amare un musicista piuttosto che un altro :-)
    Lasciamo stare il discorso 2010/2011... si sta rivelando essere una vera strage...

    E.

    RispondiElimina
  3. Ciao, sono passata a sbirciare per caso e devo ammettere che il tuo blog mi piace. Non so, mi sembra odori di pub e biscotti, stazioni con la sala d'attesa aperta e hot dog. Magari ogni tanto passerò...
    Baci e sternuti

    RispondiElimina
  4. @chiara: heyla! ma grazie per la visita! Stasera, appena torno a casa, passo a dare una sbirciata da te :-)

    E.

    RispondiElimina
  5. non lo conoscevo questo gruppo pur non disprezzando l'heavy metal.
    ho vito il video che hai scelto è una bella sonorità con un ritmo crescente

    RispondiElimina
  6. @Pupottina: quello che hai scritto non può che farmi piacere :-)

    E.

    RispondiElimina
  7. addio caro brother of metal resterai per sempre nel cuore di tutti il più grande nella storia :( by alfredo manowar forever

    RispondiElimina
  8. ciao, io sono un musicista professionista, come musicista ho sperimentato nella vita che, la tecnica non è tutto. E' utile, si, ma non è la tecnica a fare il musicista ma, il musicista fa la sua tecnica. Quello che conta veramente alla fine è cosa sai comunicare, è cosa avrai saputo dare al mondo col tuo sound. E vi assicuro che la "pacca" di Scott... ci mancherà a tutti. Il suo sound era solo suo e questo aveva fatto di lui, quello che nella sua vita è stato, cioè un grande! Ciao Scott... non sarai mai dimenticato e grazie per quello che ci hai dato!

    RispondiElimina

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.