18 dicembre 2010

Sogni di vita/vita di sogni

sottofondo: Pink Floyd – Shine on you crazy diamond

sogno

sogno
[só-gno]
s.m. (pl. -gni)
1 Serie di immagini e di sensazioni più o meno durature, intense e coerenti che si presentano all'individuo durante il sonno: un breve, un lungo s.; s. mattutino, premonitore; un bel s.; un brutto s.; un s. strano, angoscioso

 

Tutti noi sogniamo, e non dipende dalla nostra volontà.
Alcuni sogni possono essere premonitori, altri semplici scorci di vita vissuta, altri ancora desideri inconsci presenti in ognuno di noi. Alcuni vengono ispirati da ciò che abbiamo visto o fatto prima di concederci al meritato riposo, altri sono puramente inventati.
Belli o brutti che siano, incubi o sogni estremamente piacevoli, tutti ne abbiamo a che fare.

Con il tempo, il termine ‘sognare’ ha acquisito anche altri significati, lontani dall’originale, ma che hanno come comune denominatore la capacità figurativa e immaginativa di quella complessa autostrada da miliardi di corsie che è la mente umana: quante volte ci siamo ritrovati a sognare ad occhi aperti, oppure a negare una determinata cosa rafforzando il nostro rifiuto con le parole: –te lo sogni–; innumerevoli anche le occasioni in cui il nostro più grande desiderio, o quel qualcosa che vorremmo diventare (ma che sappiamo già essere un’impresa non da poco) lo apostrofiamo con il termine sogno.
Come se non bastasse, il termine incubo, connotazione negativa del ben più innocuo sogno, è diventato sinonimo della letteratura dell’orrore e della cinematografia dell’incubo (appunto); anche se, a dir la verità, i film horror di questi ultimi tempi, tranne un buon numero di pellicole orientali, sono più vicini al sogno che alla sua versione negativa e ben più angosciosa (qualcuno per caso ha nominato i kolossal horror da milioni e milioni di dollari e pregni di effetti speciali computerizzati?).
Ma stiamo divagando.

Una persona che si immagina un mondo migliore, un buon lavoro e soprattutto di contare qualcosa in questa triste vita viene definito sognatore; ma perché mi chiedo, forse che la storia e il presente che ne è conseguito ci hanno insegnato che è inutile sperare in un futuro migliore?
Quante e tante volte abbiamo parlato male di una persona aggiungendo, ai nostri insulti, il termine sognatore?
Cari sognatori,
non arrendetevi, continuate pure a immaginarvi un mondo migliore per voi stessi e i vostri cari, in quanto il sogno è la quintessenza della vita. Senza quel tipo di fantasia l’uomo sarebbe ridotto ad una squallida macchina non pensante, capace solo di chinare la testa davanti ai soprusi e agli imbecilli.
Custodite le vostre fantasie in quanto vi consentono di fuggire da ciò che non vi garba.
La vostra mente è la migliore arma che avete a disposizione, fatene buon uso.
Siate fieri della vostra capacità, non permettete a nessuno di portarvela via e distruggerla.
Però, e questo è il punto fondamentale, fate in modo che il sogno non sconfini nella realtà in cui vivete. Perché una cosa è sognare per sentirsi vivo, un’altra, e ben più tragica, è vivere per sognare, e dal secondo punto non v’è via d’uscita.
E come diceva un grandissimo personaggio del Novecento, «I have a dream».

 

E.

6 commenti:

  1. hai proprio ragione...cosa sarebbe la vita senza i sogni? :)

    RispondiElimina
  2. io mi considero una sognatrice, lo sono da sempre e non smetterò mai di sognare perché - appunto - mi fa sentire viva! :)

    RispondiElimina
  3. E chi si arrende? Voi chiedetemi di rinunciare ai sogni e io vi risponderò come il Generale Cambronne... :D

    RispondiElimina
  4. Condivido. Aggiungo che il sogno, se non è statico ma rimane coerente con la realtà e il suo divenire è un motore potentissimo.
    (appena troverò il tempo leggerò i tuoi racconti, sembrano interessanti :))
    Stefano

    RispondiElimina
  5. E come diceva Nuanda: "Sottoscrivo in pieno!" ;-)

    E.

    RispondiElimina

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.