18 novembre 2010

Cominciando ad allenare le dita


Bene, finalmente ci siamo.
Dopo una settimana intera passata a prendere appunti e a delineare concetti e avvenimenti questa sera si comincia la scrittura vera e propria della nuova storia che mi era venuta in mente esattamente una settimana e mezzo fa.
È ancora tutto in forse perché, come dicevo in uno scorso post, è un tipo di storia che non ho mai provato a scrivere prima: una sorta di narrazione parallela di due avvenimenti in due epoche diverse, ma che alla fine troveranno un punto in comune.
Spero veramente di riuscire a portare avanti tutto, fino in fondo, con il massimo controllo sull'operato.
È inutile dire che finché non riuscirò a finirlo e revisionarlo per bene non pubblicherò neanche mezza parte.
Devo però dire che mentre raccoglievo le idee e il materiale mi stavo divertendo un mondo, uscivano le idee più disparate, e secondo me sarà stimolante e divertente mettere insieme vari elementi così eterogenei tra loro in una storia bella e compatta: streghe, boschi, Plymouth rombanti, sigarette, macchine da scrivere, carri coperti, ecc.

Ah già, sono anche qui per dirvi che anche L'Odore dei Libri continuerà la sua lenta ma inarrestabile avanzata; magari oggi pomeriggio riesco a scriverne una nuova parte.

In mezzo a tutto 'sto bordello sarebbe bello trovare il tempo per mandare avanti Baby, Jude, ma non preoccupatevi, riprenderà anche quello (almeno spero).
Per oggi è tutto ;-)
Saluti dalla Porcilaia!!!

E.

2 commenti:

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.