22 giugno 2010

Esame tra metallari? Successo assicurato…

esami

Inizio memorabile di una giornata del cazzo.
Il treno è in ritardo di un’ora; Legnago – Verona PN dev’essere una tratta impegnativa. Meno male che in facoltà ci sono Alice e Veronica che, durante l’appello, possono avvisare il professore che sto arrivando.

Arrivo in facoltà alle ore 10, un’ora dopo dall’inizio dell’esame di Lingua Inglese I. Meno male che non mi hanno ancora chiamato.
Una delle assistenti sembra essere una stronza: sembra che chieda la totalità del programma di studio ad ogni persona che chiama; spero vivamente di non capitare con quella lì, farei prima a ritirarmi e dare l’esame a settembre. Dai cazzo, compreso il professore, sono in sette, vuoi che chiami proprio me?!
La paura si fa ancora più forte quando sia Alice ché Veronica vengono chiamate dall’assistente maledetta, non parliamo dei resoconti che mi presentano a fine esame…da far tremare il culo anche a Tonino Carotone.

Ore 13, non mi hanno ancora chiamato.
Si riprende alle 14.30, pausa pranzo. Meglio, sono tre ore che non mi fumo una sigaretta.
Bottiglia d’acqua, panino al tonno e dalle cinque alle sei sigarette in poco più di un’ora: viva i pasti universitari. Per qualche minuto rimango ancora in compagnia della mia donna, ma l’ora di rientrare arriva inesorabilmente. Quindi si sale in aula.
Nervosismo, argh, non ce la faccio più ad aspettare. E sono solo le 14.30.

ASS
“Secco Emanuele”

“Il momento della verità”.
Riunisco le copie dell’analisi, il libro, il portafoglio e mi avvio verso il banco dell’assistente che mi ha appena chiamato. La gola si secca, il culo trema, il cuore batte all’impazzita e so per certo che non passerò l’esame. Beh dai, almeno non è l’assistente stronza.
Ci chiamano in coppie…e te credo, siamo in 173 iscritti.
Tremando mi siedo su una delle due sedie e comincio ad organizzare il poco spazio che ho a disposizione: il libro va qui, le analisi dall’altra parte e il portafogli sopra il libro. Intanto anche quello che deve fare l’esame con me si è seduto. Uhm, metallaro anche lui: bene!(nda per comodità lo chiamerò MTLMAN).
Uno alla volta leggiamo i testi che abbiamo preparato per l’occasione. L’assistente è molto interessata, sembra che l’abbiamo colpita.
A questo punto cominciano le domande di teoria: non abbiamo difficoltà a rispondere, tutti e due, e minuto per minuto mi convinco che ormai è fatta. E dopo aver superato tutte le domande comincia la parte interessante:

ASS
(rivolta verso di me)
“Come mai ha scelto questo testo?”
IO
“Prima di tutto vorrei dire che inizialmente ero intenzionato ad analizzare Bohemian Rhapsody dei Queen
MTLMAN
“Grande canzone Bohemian Rhapsody”
IO
“Eh sì, la migliore. Ma mi sono accorto, provando a cimentarmi nell’analisi, che era veramente molto difficile come testo. Quindi sono andato in cerca di un testo un po’ più semplice ma che mi appassionasse, ed eccoci arrivati a A Rite of Passage
ASS
“Vedo, vedo, un tema molto importante quello della massoneria. Infatti si trovano tutti i simboli più famosi nel testo che mi ha portato”
IO
“D’accordissimo”
ASS
“Bene, se mi scusate vado a prendere il registro così vediamo di darvi un voto”

Io e MTLMAN ci guardiamo, battiamo il pugno e ci congratuliamo l’un l’altro.

MTLMAN
“Scusa, ma in che album è questa canzone?”
IO
“Nell’ultimo. Black  Clouds…”
MTLMAN
“Ah bene. Proverò a cercare. Scusa ma, Six Degrees è un album dal vivo? Non l’ho mai ascoltato ma ho visto che è un doppio CD”
IO
“No, no…è un album di inediti. E pensa che il secondo CD è una canzone unica”
MTLMAN
“No, dai…veramente? Sapevo che i Dream sono pazzi. Ma fino a questo punto non pensavo”

Torna l’assistente.

ASS
“Bene, devo dire che sono rimasta piacevolmente colpita da tutti e due. Quindi direi 30…a tutti e due”

Can dal porco. Ecco come una giornata può cominciare di merda e finire con un trionfo assoluto.

E.

4 commenti:

  1. E con i Dream Theater non può che essere così! =)

    Complimenti per l'esame

    RispondiElimina
  2. hahahahahahaha cazzo c'entra tonino carotone hanahahahahahahahahahahahahaha!!!! oddio crepo hahahahahahahaha!!! grande amor xD

    RispondiElimina
  3. non lo so...mi è venuto in mente :-)

    RispondiElimina

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.