23 marzo 2010

Yojimbo: La Sfida del Samurai

Anno:1961 Voto:9.5/10 Regista: Akira Kurosawa

Ho appena finito di visionare questo capolavoro del maestro Akira Kurosawa e che posso dire: fantastico. Un vero capolavoro. Poi guarda caso, ho scelto di vederlo proprio nel centenario della nascita del regista. neanche a farlo apposta neh?!
Il film è crudo, asciutto e non lascia spazio a sofismi inutili a eventuali pippe mentali. Devo anche ammettere che fino a qualche giorno fa non lo conoscevo. Stavo navigando su Google cercando qualche immagine sui samurai e sono incappato in questo film, che mi ricordavo essere presente(per alcuni spezzoni) nel film “Guardia del Corpo”(riferimento all’opera di Kurosawa?) con Kevin Costner e Whitney Houston. Me lo sono subito procurato e, finalmente, sono riuscito a gustarmelo.

Guardando questo capolavoro non potrà non venirci in mente “Per un Pugno di Dollari”. Infatti, il film è stata la maggiore fonte di ispirazione per il regista Sergio Leone…e si vede. La storia è praticamente identica: cambiano le ambientazioni e i nomi dei personaggi. Si dice anche che Clint Eastwood, prima di accettare la parte dello “straniero senza nome ne passato” nella pellicola di Leone, abbia voluto visionare con molta attenzione il film di Kurosawa; diciamo che, per certi versi, Clint e Toshirō Mifune si somigliano(mi riferisco agli occhi soprattutto).

E non ho altro da dire su questa faccenda…e godetevi i primi minuti di film, gentilmente concessi da YouTube.

Nessun commento:

Posta un commento

Cari lettori, ho deciso di aprire i commenti anche agli utenti anonimi però, vi chiedo per favore, firmatevi. Così almeno potrò chiamarvi per nome e non "Anonimo".
Vorrei inoltre ricordare che non siamo qui per insultarci e/o insultare a caso, ma solo per esprimere le nostre opinioni(che non contengano insulti gratuiti ed espliciti riferiti al contenuto dei post). Commenti con insulti al sottoscritto o alle persone che commentano i post verranno sistematicamente cancellati, oppure potrei tenerli ma solo per sfottervi un po'.


E.